Il Decreto Legge Liquidità: in che cosa consiste e come funziona?

Ripartenza dopo il covid
5 consigli per le imprese in ripartenza dopo il lockdown
16 Giugno 2020
Ripartenza post covid
5 azioni per garantire una ripartenza efficace della tua impresa
17 Giugno 2020

Il Decreto Legge Liquidità: in che cosa consiste e come funziona?

finanziamento

Negli ultime settimane abbiamo affiancato molti imprenditori e manager per la richiesta di finanziamenti bancari di cui al DL Liquidità.

Nel farlo, abbiamo registrato diversità nell’applicazione delle norme da parte degli istituti nonché divergenza tra le tempistiche con cui le banche stanno evadendo le pratiche ad oggi ricevute.

Per questo, tentiamo a seguire di fare un po’ di chiarezza sui due principali strumenti di sostegno alla liquidità previsti nel DL Liquidità.

Distinguiamo anzitutto i due strumenti previsti dal DL:
*) il primo è quello dei prestiti garantiti dal fondo centrale di garanzia (MCC) di cui all’Art. 13 del DL Liquidità
*) il secondo è quello costituito dai finanziamenti garantiti SACE (CDP) di cui all’Art. 1 del DL Liquidità

In entrambi i casi l’impresa deve presentare domanda di finanziamento direttamente alla banca ma:
*) nel primo caso seguirà l’iter di MCC (visibile sul portale del fondo centrale di garanzia)
*) nel secondo caso seguirà l’iter di SACE (visibile sul portale web Garanzia Italia)

Vediamo insieme più nel dettaglio le caratteristiche delle due forme di finanziamento.

FONDO CENTRALE DI GARANZIA

Per quanto riguarda i finanziamenti garantiti da MCC:
*) l’impresa richiedente deve essere una PMI (secondo quanto disposto dalla CE
*) la garanzia è del 90% con possibilità di arrivare al 100% al rispetto di alcune condizioni
*) l’importo massimo garantito è pari a 5 milioni di euro, previa analisi sul plafond MCC già utilizzato dall’impresa
*) la durata dei finanziamenti è di 6 anni con preammortamento a 24 mesi

I finanziamenti garantiti da MCC si dividono poi in 3 categorie:
*) fino a 25 mila euro: la procedura è semplificata e la garanzia è gratuita
*) fino a 800 mila euro: la procedura si basa sulla sola valutazione economico-finanziaria dell’azienda
*) fino a 5 milioni di euro: l’istruttoria bancaria è del tutto simile a quella avviata normalmente dalle banche

SACE/CASSA DEPOSITI E PRESTITI

Per quanto riguarda i finanziamenti garantiti da SACE:
*) l’impresa richiedente non doveva essere in difficoltà (secondo quanto disposto dalla CE) al 31 dicembre 2019
*) l’impresa richiedente deve poter dimostrare che le proprie difficoltà sono ascrivibili al Covid-19
*) l’impresa richiedente deve aver già esaurito il plafond MCC a propria disposizione
*) l’impresa non deve distribuire dividendi nel 2020 e deve ricorrere alle oo.ss. sul fronte labour
*) l’impresa richiedente deve aver sede in Italia e il finanziamento deve andare in favore di stabilimenti italiani
*) possono essere erogati fino al 31 dicembre 2020
*) la garanzia va dal 70% al 90% a seconda delle dimensioni dell’impresa richiedente
*) l’importo finanziato non può essere superiore al 25% del fatturato o 200% del monte salariale del 2019
*) la durata dei finanziamenti non può superare i 6 anni con possibilità di preammortamento fino a 24 mesi
*) il costo comprende il tasso (comprensivo di spread bancario) più il costo della garanzia (variabile in funzione della dimensione dell’impresa ma mai superiore ai 200 punti base)

Tutto ciò premesso, qualora avesse qualsivoglia necessità di supporto, non esiti a contattarci.