Perchè dovresti trasformare il tuo business maturo?

4 pilastri di business transformation
I 4 pilastri di un progetto di business transformation
8 Febbraio 2020
mbo
Le opportunità dietro agli obiettivi in azienda (MBO)
10 Febbraio 2020

Perchè dovresti trasformare il tuo business maturo?

Transformare business maturo

Febbraio 2020 – Heber Caramagna, Senior Executive Manager, KNET Project

Giorni fa un imprenditore nostro cliente ci ha manifestato una perplessità che noi oggi ritroviamo in molte occasioni. Ci dice:

“Mi sembra sempre più di essere posizionato su un tapis-roulant e che ogni anno arrivi qualcuno e aumenti la velocità di una tacca, e per quanto io tenti di star dietro al nuovo ritmo che mi viene impresso, ho la sensazione di non farcela. Allora cosa faccio, mi concentro sulla velocità ma questo ha un costo, perché nell’orientare tutta la mia attenzione allo “stare al passo”, io mi perdo tutta una serie di importanti elementi. La mia postura non è più corretta, il respiro diventa sempre più in affanno al punto che riesco a stare al passo ma perdendo la consapevolezza di quelli che di lì a breve diventeranno dei problemi.” Questa secondo noi è una situazione tipica di molti imprenditori e di molte imprese. Il contesto competitivo è divenuto iperdinamico, difficile da prevedere.

La globalizzazione e la digitalizzazione hanno ridotto le barriere all’ingresso, rendendo più semplice entrare in molti settori e di fatto incrementando la competizione. Inoltre i bassi di tassi di crescita delle aree più sviluppate, e in particolare della zona euro, se confrontati con gli elevati trend di sviluppo di molti paesi emergenti, costringono gli imprenditori e le imprese a sviluppare strategie differenziate non solo per prodotto e cliente ma anche per paese. Tutto ciò porta di fatto a un contesto molto più volatile, dove le posizioni dominanti (che fino a pochi anni fa potevano durare decenni), oggi arrivano a durare mesi. Tutto questo ci porta a concludere come le imprese oggi per stare sul mercato, specie quelle mature che operano in settori saturi, debbano necessariamente trasformarsi secondo quelle che sono le logiche della business transformation. Trasformare ed evolvere le proprie strategie, i propri modelli di business, la propria organizzazione, qui intendendo sia i processi che le persone. Non si tratta del miglioramento continuo, secondo le logiche kaizen, messo in atto nelle fasi di sviluppo quanto piuttosto il vero e proprio reboot dell’impresa. Mentre il miglioramento continuo interviene con miglioramenti incrementali in una logica dal basso verso l’alto, la business transformation ha un approccio maggiormente olistico e tende a ripensare l’organizzazione e il business secondo logiche completamente rinnovate. Nel farlo, è secondo noi impensabile fare a meno di advisor terzi all’organizzazione. E questo in quanto sarebbe estremamente arduo per un imprenditore e per il suo team manageriale ripensare l’organizzazione che essi stessi vivono e respirano quotidianamente. È in questi casi che l’advisor può realmente fare la differenza.